Quick Browse
Movies
TV shows
Music
Games
Applications
Anime
Other
Facebook
Advertising

Friends
Torrent Download
Movie4u
1337x.to
Torrent Downloads




Verified torrent [PDF-ITA] Valerio Massimo Manfredi - Otel Bruni [TNT-Village]


    Seeders : 37      Leechers : 3

Trackers List

Tracker NameLast CheckStatusSeedersLeechers




Torrent File Content (1 file)


     V4l3r10 M4ss1m0 M4nfr3d1 - 073l 8run1.pdf -
1.34 MB



Description



[PDF-ITA] Valerio Massimo Manfredi - Otel Bruni [TNT-Village] [Tntvillage.Scambioetico]



Otel Bruni




http://img834.imageshack.us/img834/8004/159bigvaleriomassimoman.jpg





SCHEDA


Autore: Valerio Massimo Manfredi
Titolo: Otel Bruni
Pagine: 211
Anno: 2011
Nazionalità: Italiano
Genere: ROMANZO STORICO
Dimensione del file: 1,33 MB
Formato del file: PDF


TRAMA

Lo scenario che si presenta nell’apertura del romanzo è una Grecia martoriata dalla dittatura dei colonnelli e agitata dalla contestazione studentesca. Claudio Setti, il personaggio principale, è un ragazzo italiano che studia archeologia ad Atene, così come Michel Charrier e Norman Shields, l’uno inglese e l’altro francese. Heleni Kaloudis, la fidanzata di Claudio Setti, è invece greca e partecipa alla rivolta studentesca attivamente. La notte del 17 novembre del 1973 Heleni viene ferita durante la battaglia al Politecnico e gli altri tre la aiutano a nascondersi nei sotterranei del Museo Nazionale. Sempre quella stessa sera un famoso archeologo corona il sogno di una vita riportando alla luce un vaso aureo di inquietante bellezza, raffigurante la profezia dell’indovino Tiresia: la prova inconfutabile della seconda Odissea terrestre, l’ultimo viaggio di Ulisse durante il quale l’eroe omerico interroga l’”oracolo dei morti”. Poco dopo muore senza un'apparente ragione, ma prima di spirare ordina al suo aiutante, Aristotelis Malidis, di consegnare una lettera all'indirizzo di una tipografia ad Atene che trova disabitato. Appare in questo momento per la prima volta nel romanzo un personaggio la cui identità rimane incerta fino alla fine: è il destinatario della lettera e stava portando avanti uno studio insieme all’archeologo. Adempiendo gli ultimi voleri del professore, inoltre, Ari nasconde il vaso d’oro nei sotterranei del Museo Nazionale di Atene. Poche ore dopo i quattro ragazzi, rifugiatisi nel museo, scoprono quel vaso e la sua visione sarà destinata a rimanere impressa nella mente di ognuno di loro. Michel però viene arrestato dalla polizia e, sottoposto a tortura, è costretto a denunciare al capitano Karamanlis gli amici. Heleni viene stuprata e uccisa da Vlassos sotto gli occhi impotenti di Claudio, a sua volta ridotto in fin di vita. Il misterioso personaggio intrecciato con le vicende del vaso di Tiresia si presenta come l’ammiraglio Bogdanos e prende in consegna il ragazzo; tuttavia non lo uccide, ma lo aiuta a rifarsi una nuova vita in Italia sotto finta identità. La vicenda allora salta a dieci anni dopo. Michel e Norman, che da quella notte non si sono più visti né sentiti, sono diventati ormai studiosi e professori, ma nessuno dei due è riuscito a dimenticare ciò che è successo tanto tempo prima. L’assassinio del padre, capo dell’ambasciata inglese ad Atene, e la riapparizione del vaso di Tiresia in una località della Grecia spingono Norman a recarsi da Michel con la proposta di tornare ad Atene per scoprire finalmente la verità sulla morte degli amici e fare luce sull’assassinio del padre. Consapevole che ciò avrebbe voluto dire riaprire vecchie ferite e fare i conti con il passato, Michel, che non si è mai perdonato di aver tradito i suoi amici, acconsente. Intanto in Grecia si stanno verificando altri omicidi, molto strani sia per i metodi utilizzati, sia per le scritte lasciate sui corpi o nelle vicinanze sia per i soggetti colpiti: i poliziotti che avevano avuto un ruolo nella morte di Heleni vengono uccisi uno per uno con un arco e l'omicida lascia dei messaggi contenenti frasi tratte da varie opere dell’antichità riconducibili al ruolo svolto da ciascuno. Norman e Michel si rendono conto che l’unico che avrebbe avuto ragione di compiere questi delitti è Claudio e la stessa intuizione si fa strada nella mente del capitano Karamanlis, consapevole di essere la prossima vittima. La fidanzata di Michel, Mireille decide di recarsi a sua volta in Grecia e di compiere indagini: segue l’uomo che nel romanzo sembra avere un ruolo al di sopra degli altri personaggi e manipolare le loro azioni, che la polizia ateniese scopre non essere in realtà l’ammiraglio Bogdanos, e penetra tramite dei passaggi sotterranei nella tipografia chiusa da tempo. Qui trova la lettera recapitata dieci anni prima dall’archeologo morente al misterioso personaggio e viene a sapere che la profezia, rappresentata nelle incisioni del vaso aureo, si riferisce a dei sacrifici che si dovranno svolgere in un luogo posizionato al vertice di un triangolo la cui base sia il segmento che unisce Dodona a Siwa, dove sono dislocati i più importanti oracoli: il Nemrut Dagi, un monte della Turchia. Inoltre capisce che le vittime, rappresentate nella lettera come il Toro, il Cinghiale e l’Ariete, sono rispettivamente il capitano Karamanlis, il sergente Vlassos (colui che stuprò e uccise Heleni) e Michel (responsabile di averla consegnata alla polizia). Nel frattempo anche Michel e Norman stanno conducendo le loro ricerche e, rintracciato Ari, assistente dell’archeologo, hanno la conferma che Claudio è vivo ed è il responsabile dei numerosi delitti. Michel ignorç delle scoperte della fidanzata parte per conto suo alla ricerca di Claudio, mentre Mireille, la fidanzata di Michel e Norman cercano con tutte le forze di raggiungerlo. Anche il capitano e il sergente sono sulle sue tracce, inconsapevoli di essere attirati verso il luogo della loro fine. Le appassionanti vicissitudini si concludono sul Nemrut Dagi, dove Claudio uccide il capitano Karamanlis e il sergente Vlassos; decide però di risparmiare Michel, che riesce a fargli capire quanto abbia sofferto in tutti quegli anni nella consapevolezza di aver causato la fine dei suoi amici a causa della sua debolezza. Michel, Norman e Mireille ripartono, certi che avrebbero incontrato di nuovo Claudio, e dopo alcuni giorni dall’accaduto si chiedono quale sia la reale identità di quell'uomo che aveva da sempre guidato le loro azioni, che non aveva apparentemente niente a che fare con la vicenda ma che agiva sopra di tutti, inevitabile come il fato; che aveva risparmiato Claudio alla morte e aiutato nel vendicare Heleni… strumentalizzando la sua sete di vendetta con lo scopo di eliminare nemici propri? Neanche questa tesi poteva reggere… . I protagonisti, anagrammando la combinazione della cassaforte dove era stata riposta la lettera dell’archeologo, ottengono la parola “nessuno”, l’identità assunta da Odisseo, l’eroe omerico soggetto della profezia incisa nel vaso di Tiresia: l’ultimo viaggio di Odisseo, avvenuto via terra, il cui racconto non è mai giunto fino a noi; l’assenza di un culto di Ulisse a Itaca, la sua patria, denota il fatto che non si è mai venuto a conoscenza delle circostanze della sua morte. Per mezzo di Claudio però la profezia di Tiresia è stata portata a compimento. Il leggendario “Nessuno” fonde il vaso aureo e con l’oro ricavato riveste una maschera fatta costruire a sua immagine, identica alle maschere funebri di epoca micenea.




Related torrents

Torrent NameAddedSizeSeedLeechHealth
1 Year+ - in Other847.47 KB464
1 Year+ - in Other1.82 MB502
Verified torrent
1 Year+ - in Other456.27 KB463
Verified torrent
1 Year+ - in Other1.37 MB342
Verified torrent
1 Year+ - in Other556.9 KB481

Comments (0 Comments)




Please login or create a FREE account to post comments

Latest Searches

| Martina Gold Black and in the ass | Welcome to Sweetie Pies | libro della giungla ita 2016 | technomancer pc | Martina Gold Black and in the ass | collection cumshots | libro della giungla ita 2016 | T bar freestyle | pentatonix album itunes | Mom s Black Fucking Diary 1 |